Fare shopping su internet è intelligente


Era il lontano 1994 quando la multinazionale della ristorazione Pizza Hut aprì il suo primo store online, da allora l’eCommerce ha cambiato drasticamente in nostro modo di concepire gli acquisti. Basti pensare come questo fenomeno abbia costretto alcuni esercenti a trasformare le proprie attività. Vi ricordate quando i biglietti aerei si compravano nella agenzie di viaggi o quando si cercavano oggetti di seconda mano sui giornali d’annunci?

Oggigiorno si può realmente acquistare di tutto su internet? Ci verrebbe di rispondere sì, a meno che la propria discrezione su alcuni prodotti fosse totalmente nulla. In pochi acquisterebbero un auto senza averla previamente provata, così come tutti quei beni in cui, nonostante la presenza di foto ad altissima risoluzione, risulta necessario un contatto diretto, e che vanno dalle case alla frutta di stagione.

Nonostante tutto con la crescita del fenomeno e con il miglioramento delle tecnologie per la sicurezza informatica, lo shopping online è diventato il modo più intelligente per fare i propri acquisti, vediamo perché:

1.      I feedback. Probabilmente una delle caratteristiche che rendono lo shopping online più sicuro di quello tradizionale. L’acquirente, prima di effettuare un acquisto, può visionare tutti i commenti di chi ha precedentemente fatto compere su quel determinato sito, permettendogli di capire l’affidabilità del prodotto, del venditore, del processo di spedizione ecc..

2.      L’esclusività. Moltissimi prodotti sono esclusiva degli store online, introvabili nei negozi tradizionali. Inoltre anche quando gli esercenti vendono direttamente un determinato bene o servizio, accade che è già diventato obsoleto oppure bisogna aspettare che il negoziante lo ordini da un fornitore.

3.      Il salto della catena di distribuzione. Bypassando il venditore tradizionale possiamo risparmiare su tutti i costi addizionali imposti dal negoziante per le spese di gestione, e che spesso rappresentano la percentuale più alta sul costo finale di un prodotto.

4.      Buoni sconto. Il settore che registra i più alti tassi di crescita e in costante espansione. Ogni giorno aprono decine di pagine web che permettono incredibili occasioni di risparmio, come la inglese vouchercloud, che offre la possibilità di scaricare buoni direttamente sul proprio smartphone e che sta spopolando anche nel nostro paese. Spinti dalla crisi economica e dalla spietata concorrenza di internet, molte attività commerciali hanno iniziato ad aprire le porte ai siti specializzati in coupon. Sia la grande multinazionale che il bar dietro l’angolo posso offrire sconti notevoli su beni e servizi. Il cliente risparmia sul prezzo di mercato mentre l’impresa investe in pubblicità scontando i propri prodotti.

5.      Comodità. Probabilmente il più prevedibile tra quelli accennati precedentemente, ciononostante è doveroso ricordare come l’eCommerce abbia notevolmente innalzato i nostri standard di vita. In primo luogo permettendoci di risparmiare tempo prezioso (addio code alle casse o agli sportelli), in secondo luogo risparmiando sul costo degli spostamenti verso le zone di consumo.



Questi sono solo alcuni dei vantaggi che lo shopping online offre ai naviganti. Costringendo i negozianti ad adeguarsi alle nuove leggi del mercato lo rende più vicino alle necessità, e soprattutto al portafogli, del consumatore.

Commenti

  1. sono perfettamente d'accordo con te , e riempio carrelli di abiti on line, ma l'ebrezza di provare un capo e poi decidere se voglio acquistarelo oppure non è impagabile. un bacio
    Ubique Chic

    RispondiElimina
  2. Io preferisco provare in negozio abiti e scarpe, ma non nego che tutto il resto lo compro online!E' più comodo, conveniente e c'è ampia scelta!

    http://yourworldofstyle.blogspot.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Acquisti Zalando

Mare, Sole e Sandali bassi

Long Green Dress